domenica 27 aprile 2014

Mostra degli alunni della scuola secondaria di Vicopisano

Mostra degli alunni della scuola secondaria di Vicopisano

  Illustrare la Costituzione Italiana
A cura delle alunne e degli alunni delle classi terze della Scuola Secondaria di primo grado “Domenico Cavalca” di Vicopisano, coordinati dall’insegnante di Arte e immagine, prof. Valentina Cascella

 Gli alunni della Scuola Secondaria di Primo grado di Vicopisano illustrano la Costituzione

La Scuola Secondaria di Primo grado “Domenico Cavalca” di Vicopisano ha partecipato alle celebrazioni per il 69° anniversario della Liberazione organizzate dal Comune di Vicopisano con una mostra di elaborati grafici realizzati da alunne e alunni delle classi terze. Le opere sono esposte presso il circolo “L’Ortaccio” di Vicopisano.
Ragazzi e ragazze, coordinati dall’insegnante di Arte e immagine Valentina Cascella, hanno illustrato l’Articolo 1 della Costituzione riflettendo sui concetti di “repubblica”, “democrazia” e “lavoro”, sviluppando opere originali con l’intento di far sentire, attraverso l’immediatezza dell’immagine scritto-grafica, l’attualità del messaggio costituzionale.
Con un’attività di brainstorming, le classi hanno discusso collettivamente il significato del primo articolo della Costituzione e preso in esame le varie possibilità per tradurlo in immagini; ne sono scaturiti molti lavori, tutti personali e apprezzabili, ciascuno dei quali mette in risalto uno specifico aspetto.
Per citarne alcuni:
Marta Zappatore, della classe IIIA, ha ben reso il concetto di sovranità popolare: L’Italia, rappresentata da una giovane donna in abito tricolore, si priva della corona per inserirla in un macchinario che la trasforma in tante piccole corone, ognuna delle quali va a cingere il capo di un lavoratore.
Ilaria Citi, della classe IIIC, mette in risalto il ruolo della politica come partecipazione popolare, fondata sulla dignità del lavoro.
Non manca una nota sulle attuali difficoltà del mondo del lavoro, soprattutto la disoccupazione: Matteo Lammari, della classe IIIB, inscena un corteo nel quale i lavoratori portano uno striscione che reca la frase ”L’Italia e una Repubblica democratica fondata sul lavoro”. E, amaramente, aggiunge “che non c’è”.
Ma tutti i disegni meritano di essere visti: la mostra rimarrà allestita presso il circolo “ L’Ortaccio” per una settimana, mettete in programma una visita!



Che cosa significa “repubblica”? E “democratica”? Cosa si intende per “lavoro”? Perché il testo della nostra Costituzione, proprio nell’articolo di apertura, afferma che il lavoro non è solo una componente importante dello Stato, ma proprio la base su cui esso è fondato?
Su queste domande le classi terze della Scuola “Domenico Cavalca” si sono interrogate e confrontate, per comprendere il messaggio trasmesso dal testo costituzionale e cercare di mostrarne l’attualità attraverso la creazione di opere grafiche vivaci e originali.
La repubblica, forma di governo basata sulla rappresentatività e sulla delega, porta nella propria radice etimologica il concetto di “cosa che è di tutti, che riguarda tutti”. E l’aggettivo “democratica” chiarisce che la sovranità è esercitata dall’insieme dei cittadini.
E il lavoro? Oggi si parla poco del lavoro, questa parola compare nelle cronache prevalentemente in relazione a eventi negativi: gli incidenti sul lavoro, le vessazioni nei luoghi di lavoro, la perdita del lavoro. E invece il lavoro è, anche e soprattutto, quell’attività attraverso la quale la persona esprime una parte fondamentale delle proprie capacità e competenze, e proprio per mezzo di questa contribuisce al funzionamento della società. O almeno così dovrebbe essere..
Dopo la prima fase di lavoro teorico condiviso, gli alunni artisti hanno iniziato a concepire le loro opere grafiche individuali, nelle quali ciascuno ha fatto risaltare uno specifico aspetto: la sovranità popolare, la partecipazione alla vita politica, il ruolo di ciascun lavoratore nella costruzione e nel mantenimento dello Stato, la solidarietà tra i cittadini delle diverse zone geografiche, la consapevolezza di essere tutti parte di un organismo comune, ognuno con le proprie specificità e il proprio ruolo, da esercitare in armonia con gli altri. I temi grafici elaborati in primi bozzetti sono stati rivisti e discussi insieme e, ancora una volta, i singoli autori hanno potuto beneficiare dei suggerimenti e delle idee generate dalla condivisione con i compagni, proprio come si fa in una “repubblica democratica fondata sul lavoro”!
Le opere prodotte sono – lasciatecelo dire – belle, tutte quante. Sono belle esteticamente, sono belle per quello che rappresentano e sono belle per il lavoro che abbiamo fatto insieme.

Le alunne e gli alunni delle classi III A, III B e III C e la loro insegnante ringraziano il Comune di Vicopisano  e il Circolo “L’Ortaccio” per aver offerto loro la possibilità di partecipare alle commemorazioni per il 69° Anniversario della Liberazione esponendo al pubblico le loro opere; ringraziano inoltre i visitatori pregandoli, se lo desiderano, di lasciare una testimonianza del loro passaggio sul quaderno della mostra.

25 aprile 2014 – Festa della Liberazione

giovedì 24 aprile 2014

EBOOK

EBOOK  REALIZZATI CON GLI ALUNNI


I bambini della scuola primaria di Uliveto vi invitano a dareun'occhiata alla sezione "I capolavori degli alunni" in cui sono stati inseriti
due ebook realizzati dagli alunni.

Strani personaggi esplorano il corpo umano


La storia di Ciacchina

venerdì 18 aprile 2014

Creazioni artistiche

Le alunne e Gli Alunni della classe Seconda della Scuola Primaria di Uliveto Terme Hanno Realizzato
creazioni artistiche con la plastica e la carta riciclata Durante il Progetto didattico "UGO" 













sabato 12 aprile 2014

Campioni per la seconda volta del bibliogioco!

BIBLIOGIOCO 2014

Si è conclusa la seconda edizione del bibliogioco edito da Bibliolandia, che coinvolge le classi dalla seconda alla quinta della scuola primaria nello sfidarsi a leggere la maggior parte dei libri consegnati per poter rispondere in squadra a domande mirate sui " libri misteriosi" scelti da Bibliolandia a loro insaputa.
Per il secondo anno consecutivo hanno vinto il primo premio gli alunni della classe V^A della scuola primaria "Vittorio Veneto" di Calci, seguiti dalla classe V^B  e dalla IV^A di Vicopisano. 
Inoltre, tra le squadre entro i primi 10 classificati in tutta la provincia, anche la :V^a di Vicopisano, la IV^B e la V^C di Calci! 
Congratulazioni a tutti! 
Nel nostro istituto la lettura è davvero importantissima!